LOMÈ

Cultura, Arte e Filosofia ->Musica ->Gruppi musicali

Sigla

Natura Giuridica

Altro (gruppi, consorzi sociali, …)

Indirizzo sede

c/o Riccardo Ruggeri, Via Milano, 32 - 13856 - VIGLIANO BIELLESE

Indirizzo corrispondenza

Telefono

Del referente: 339 8868087

Sito web

Referenti

Riccardo Ruggeri : Vox Christian Rossetti : piano, Keyboards Mauro Dellacqua: bass/doublebass Italo Graziana : Drums Riccardo Sala: tenor sax

Servizi offerti / attività svolte

Genere musicale: Jazz, rock, canzone d`autore

Biografia, produzione musicale, concerti-eventi, partecipazioni a concorsi:
I Lomé (Lost Memories) si sono formati nel 2001 e dal 2003 è iniziato il lavoro discografico che si è concluso nel giugno del 2004. Il loro primo CD Fiori su Marte ha ottenuto e sta ottenendo un buon successo di critica. I Lomé ricevono una menzione al World Music Festival di Fivizzano (2001), si classificano al terzo posto a Strade del Cinema (2002) e al terzo posto al Festival Antonelli (2003), vincon il PercFest (2003), il primo premio al concorso Demetrio Stratos (2004). Nel 2005 firmano un contratto con BTF per la distribuzione in Italia, America e Giappone e nello stesso anno la band si aggiudica il primo posto al concorso “premio Bindi” a Santa margherita Ligure; seguono concerti in tutta Italia. Nell’autunno arriva la chiamata a partecipare alla rassegna 2006 del Premio Tenco, occasione che permette al gruppo di ricevere ottime recensioni e nuovo entusiasmo. Tra la fine del 2007 e l’inizio del 2008 i Lomé partecipano ad alcuni importanti Festival Italiani quali “Su la testa” ad Albenga, “Mantova musica festival”, “Bordighera jazz & Blues” (premio come miglior interpretazione) e aprono il concerto di “Stefano Bollani ed Enrico Rava”. Nell’estate 2009 ospitano durante un loro concerto al Cinemountain Festival la cantante Irene Grandi, eseguendo insieme alcuni brani del repertorio dell’artista fiorentina. Il nuovo lavoro discografico “la ragione:non ce l’ha nessuno”, lanciato con l’uscita di un EP promozionale nel settembre 2008, è uscito a novembre 2009 con la produzione artistica di Enrico Montrosset (Ed.Leubage) e Peter Walsh (Donà, Simple Minds, Peter Gabriel), Ufficio Stampa Artevox e distribuzione Venus.
Buono il riscontro della critica nei primi mesi di promozione del disco; tra novembre 2009 e febbraio 2010 “la ragione” è stato recensito su XL, Rockstar, il mucchio, Blow up, Isola che non c`era, Music boom, kataweb/repubblica.it, sentire ascoltare, rockerilla, lastampa.it, rockit, sky. Nel mese di Febbraio 2010 i Lomé sono ospiti della manifestazione “Bindi winter”, sessione invernale del festival “Premio Bindi” e del “Premio Buscaglione”. Nel luglio 2010 si esibiscono all’Heineken Jammin Festival, selezionati dall’apposita giuria tra i 3500 partecipanti del contest. Nel 2012, sempre per l’etichetta L’Eubage, realizzano il disco live “Prigionieri delle scimmie”, sintesi di un anno e mezzo di concerti live nei music club di tutta Italia. Nello stesso anno sono la prima band pop rock ad essere ammessa ad esibirsi a Casa Verdi di Milano, tempio della musica classica fin dalla fondazione, con riscontri lusinghieri. Agosto 2012 li vede ospiti del Busker Festival di Ferrara, rassegna internazionale degli artisti di strada.
Nel 2013 la band incide il brano “Manichini [Il silenzio ammazza]” per l’associazione Libera Contro Le Mafie Corredato da un video di impatto, il pezzo è squisitamente pop per parlare ad una nuova platea del problema della mafia. Nel 2014 i LoMé entrano in studio per registrare un nuovo lavoro dedicato alla reinterpretazione di brani storici del pop. Queste incisioni eseguite live presso il Jazz club di Biella trovano poi edizione nell`EP “MUTE” uscito in edizione limitata nel 2015. Dopo un mini tour di presentazione del lavoro la band entra in studio per scrivere ed arrangiare il nuovo album in uscita nel 2016.

Note descrittive del gruppo:
Nel 2013 producono un live che da nuova vita alle LOst MÉmories, le memorie perse, echi dal passato della popolar music declinati con sensibilità contemporanea. Grandi autori: da Lucio Dalla a David Bowie, da Bjork ai Radiohead e Soungarden, da Miles Davis ai Nirvana. Una ricerca senza confini di genere e forma.
Video Promo www.youtube.com/watch?v=nJQ14Sq4Q6o
L`album Fiori su Marte è un esperimento, una collezione per la stagione che non t`aspetti, continuo mutare di forma. Canzoni di follia, d`amore e di sdegno. E` uno sfogo di dubbi graffianti e proposte, per chi, per tutti, per mettere da parte il proprio mondo e pensarne un altro, per non accumulare soprammobili. Sono canzoni, potrebbero essere fiori, spuntate di notte. Marte le accoglie, con poca fiducia, ma non si muore. Fiori su marte è energia in musica, improvvisazione e bestemmia, una cena di generi. C`è poco da sperare, molto da suonare ed ascoltare. Progetto dinamico, nel tempo ramifica, toccando la canzone d`autore e capovolgendola, offrendo immagini sui suoni. C`è anche molto da vedere. Fiori su marte si crea da se, continuo divenire, progetto che nessuno scrive.

Finalità

Gruppo musicale Genere: alternative pop/contemporary jazz

Ambito territoriale in cui opera

Provinciale, Regionale e Nazionale.

Giorni apertura sede

no

Affiliazioni e collaborazioni

Adesione libera

Si

Tesseramento

no

Costo Annuo Tesseramento

no

Tipo partecipazione

Componenti:- Riccardo Ruggeri: voce, elettronica- Christian Rossetti: pianoforte, moog, rhodes, hammond, elettronica- Maurino Dellacqua. contrabbasso/basso elettrico- Riccardo Sala: sax tenore- Italo Graziana: batteria e cori

Componente Giovanile

0

Associazione giovanile

Anno costituzione

2002

Ultimo aggiornamento

aprile 2020